La Legge n. 124 del 7 agosto 2015 (“Riorganizzazione della PA”) ha conferito al Governo la delega per la riforma dell’istituto della Conferenza dei Servizi.
Nei prossimi mesi dovrebbe uscire un decreto legislativo che prevede:

  • Riduzione dei casi nei quali la CdS è obbligatoria
  • Riduzione dei tempi di convocazione, svolgimento e chiusura
  • Assenso acquisito in caso un partecipante non fornisca il proprio parere entro la CdS
  • Per i casi meno complessi, possibilità di tenere le CdS senza la presenza fisica, ma per via telematica e in modo “asincrono”
  • Annullamento delle richieste di integrazioni documentali o chiarimenti presentate oltre i termini che saranno stabiliti.

Consulta l’Art. 2 delle legge, relativo alle Conferenze dei Servizi.